Quadri di distribuzione (ASD) Quadri Pirncipali
Sono installati subito a valle dei trasformatori MT/BT o dei generatori; sono anche denominati Power Center. I seguenti quadri comprendono una o più unità di ingresso, eventuali congiuntori di sbarra ed un numero relativamente ridotto di un'unità di uscita, oltre ad una serie di strumenti di misura ed altri apparecchi di comando e controllo. Le caratteristiche peculiari di questi quadri sono gli elevati valori di correnti nominali e di cortocircuito, cosicché la loro struttura deve essere meccanicamente robusta per sopportare sollecitazioni elettrodinamiche ed il peso di apparecchi di grossa taglia. Il tipo costruttivo e quello ad armadio, con involucro metallico e scomparti divisi in più celle ad accesso selettivo.

Quadri secondari
Comprendono una vasta categoria di quadri destinati alla distribuzione dell'energia e sono dotati solitamente di una unità di ingresso e di numerose unità di uscite. Le correnti nominali e di cortocircuito sono minori di quelle dei quadri principali. Essi sono costituiti da interruttori automatici in scatola isolante e di tipo modulare, spesso affiancati ad una vasta gamma di altri dispositivi di comando, segnalazione, etc.

Quadri di Manovra motori (MCC)
Vengono destinati al comando e alla protezione centralizzata di motori con l'ausilio dei vari dispositivi di comando e segnalazione.

Quadri di comando, misura e protezione (Automazione)
Sono costruiti in genere da banchi che contengono prevalentemente apparecchiature destinate al comando, controllo e misura di impianti e processi industriali. La struttura è di solito metallica.

Quadri a bordo macchina
Sono funzionalmente simili a quelli di automazione, hanno il compito di consentire l'interfacciamento della macchina con sorgente di energia elettrica e con l'operatore.

Quadri per cantieri (ASC)
Hanno varie dimensioni, che vanno dalla semplice unità di prese e spine a vari e propri quadri di distribuzione in involucro metallico e isolante. Essi sono sia trasportabili che mobili

Quadri per uso domestico
Vengono ubicati negli appartamenti o nelle altre strutture civili, dove la corrente non supera 125A e la tensione massima 400v

 

Newsletter

Richiesta Preventivo

Stato Lavori

Documentazioni

Area Riservata